Gobbi, registrati all'inizio con il nome cartedapareti®, sono strisce di carta kraft millerighe marrone, cm 17x98, stampati a corpo 16. Evocano, con la facoltà mimetica, le motivazioni profonde al lavoro di teatro. In origine i gobbi sono grandi strisce di carta scritte a mano che gli attori fissano dietro le quinte per dare una ultima ripassata alla parte prima di entrare in scena. Nati nel 2005, apprezzati da Carlo Azeglio Ciampi, essi propongono un gioco con l'esperienza vissuta. Forniscono alla lettura delle mamme ai bambini, o in piccoli gruppi, modelli di eloquenza e di contenuti, ripristinando il contatto diretto con i fiduciosi destinatari finali. I lettori dei Gobbi assolvono a funzioni richieste dal testo ma non congruenti con la fruizione solitaria e silenziosa tipica della stampa a caratteri mobili.

Materiali